Murale dedicato a Vito di Salvo – Salesiano Cooperatore

Istituto “Madre Mazzarello” – Palermo

La gioia è la più bella creatura uscita dalle mani di Dio dopo l’amore” (Don Bosco)

Alla fine della vita resta l’amore ricevuto e donato. È questo il testamento spirituale di Vito Di Salvo, salesiano cooperatore, che ha vissuto il suo amore per Don Bosco e per i ragazzi nella Comunità educante del Mazzarello di Palermo, Scuola Paritaria che vede crescere le nuove generazioni dal Nido alla terza classe della Secondaria di primo grado. Vito amava la sua scuola come la sua stessa casa, e proprio una seconda casa e una seconda famiglia la considerava, prima che un male incurabile, nel giro di poche settimane lo riportasse nel seno del Padre, accanto a Don Bosco e Madre Mazzarello. Ma più forte delle grandi acque, più forte della morte è l’amore: la moglie Giovanna, i figli, il padre, insieme alla Direttrice sr Marisa Prestigiacomo, hanno realizzato un sogno molto caro a Vito: uno spazio giochi all’aperto per i piccoli della scuola materna del Mazzarello;  progetto realizzato grazie ad un fondo di raccolta aperto dalla moglie subito dopo la  scomparsa del marito. All’inizio del nuovo anno scolastico la gioia e la sorpresa dei piccoli è stata travolgente alla vista del nuovo spazio giochi all’aperto, presso il quale Vito sarà anche fisicamente visibile, tramite una targa commemorativa fatta affiggere per volontà della Direttrice e delle famiglie degli alunni. Ma mancava ancora un tocco di colore e di allegria, in uno spazio destinato ai  piccoli dell’Infanzia, che Vito prediligeva. La parete allora si è animata, grazie alla fantasia e alla creatività di Sr Ermelinda Ardita, FMA: la targa con la foto di Vito, sereno e sorridente, è diventata il frutto di un grande albero, le cui gemme sono cuori. Agricoltore speciale di questa straordinaria semina è  Don Bosco, che sul lato opposto  del murales si innalza verso l’alto, trasportato dai cuori, dall’amore, che viene seminato ancora su questa terra da chi crede nel suo metodo educativo e si spende per le nuove generazioni. Un invito ad alzare lo sguardo, a non essere tristi, perché, come recita la targa con una frase di Don Bosco cara a Vito: “La gioia è la più bella creatura uscita dalle mani di Dio dopo l’amore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli

Librino – Giornata dell’albero

#SaveYourLife Venerdì, con la giornata dell’albero, ha preso il via nel nostro oratorio la settimana #SaveYourLife (#SalvaLaTuaVita). I ragazzi, guidati dagli educatori, rifletteranno sull’importanza della

Leggi Tutto »

Universitarie online

In questo tempo di pandemia, ci chiediamo: che vuol dire per noi questo Natale? Attorno a noi mancheranno molte luci natalizie, ma non deve mancarci

Leggi Tutto »

Tweets del Papa

!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+"://platform.twitter.com/widgets.js";fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,"script","twitter-wjs");

Condividi l'articolo

Condividi quest’articolo con tutti i tuoi amici in modo che tutti possano conoscere le nostre attività.

Share on facebook
Share on twitter
Share on skype
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
X