Carissime,
l’Avvento, tempo di preparazione alla solennità del Natale ci invita a pensare, in modo particolare, ai tanti bambini siriani vittime di una guerra senza fine.

In questi giorni la direttrice della Casa di Damasco ci scriveva:

………”Qui la situazione è molto critica e incerta. La lira Siriana perde sempre più valore. Noi qui lavoriamo nell’ ospedale italiano e per la situazione del Paese possiamo svolgere la metà del lavoro degli anni precedenti.

Stiamo facendo il possibile per non licenziare il personale sia infermieri come operai perché, non incontrerebbero altro lavoro e la famiglia cadrebbe in una miseria indescrivibile.

Abbiamo operai a cui hanno distrutto la casa, non c’ e famiglia che non pianga la morte di qualche familiare o a causa degli scoppi delle bombe o perché soldati uccisi per difendere la Patria.

Qui nell’ospedale curiamo tante persone ferite spesso dallo scoppio di mortai e dai kamikaze.

Le nostre necessita sono molte, ma per questo Natale se voi ci aiutate vorremmo soccorrere le famiglie dei nostri operai e dei tanti poveri che bussano alla porta e che hanno bambini piccoli per provvederli di latte, pane, riso.……………

Quello che, per loro, è ora indispensabile sono coperte perché fa tanto freddo e anche medicine per i bambini ammalati.

Un nostro operaio ha la moglie incinta, ha perso completamente la casa e ha dovuto rimandare la moglie dalla sua mamma, molto povera. Lui ha dormito e mangiato all’ospedale per alcune settimane, ora è in cerca di una stanza, ma il prezzo dell’affitto è per lui impossibile da pagare.

Un’altra signora che lavora in lavanderia ha tre bambini, il marito l’hanno chiamato per il servizio militare. Lei continua a venire a lavorare, ma deve pagare chi le assiste i bambini e il suo salario non arriva a tutto e fatica a dar loro da mangiare.

Sr Giovanna potete aiutarci con denaro perché impossibile far arrivare i pacchi, ci sono molti blocchi di sicurezza…

Grazie di cuore…………….

La saluto Sor Anna Maria”

La lettera di Sr. Anna Maria Scarzello ci ha fatto tanto pensare e come VIDES abbiamo preparato una semplice campagna raccolta fondi per poter dare una risposta all’appello di queste nostre sorelle.

Da sole possiamo fare poco, ma insieme siamo una forza!

Grazie se ci aiutate a diffondere la campagna!

Buon Avvento a tutti!!!

Sr. Giovanna Montagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *