Grazie Don Bosco!
I giovani mazzarinesi.

Quest’anno la Famiglia salesiana di Mazzarino, in collaborazione con la Parrocchia S. Maria di Gesù, ha voluto e dovuto festeggiare Don Bosco in modo inedito, a causa delle restrizioni anticovid. Questo, però, ha aperto la strada a tante opportunità d’incontro e di formazione che, attraverso le tecnologie, hanno raggiunto molte persone. La settimana di Don Bosco è partita dal 25 gennaio con l’incontro on line di tutti gli atleti della PGS Under 15 ed è proseguita il giorno dopo con i piccoli atleti PGS (mini e propaganda).
Durante questi momenti formativi si è ripercorsa la vita del Santo dei giovani attraverso modalità ludiche e dinamiche di role playing. Gli incontri sono stati doppiamente formativi perché sono stati pensati dagli animatori dell’oratorio, che hanno preparato tutto per i più piccoli.

Il 27 gennaio è stato il momento dell’incontro zonale MGS del Centro Sicilia; si è pensato, infatti, di far vivere un incontro (anche se virtualmente) di tutti i ragazzi delle case salesiane del Centro Sicilia. L’incontro è cominciato con un momento di preghiera e la lettura delle Memorie dell’Oratorio di Don Bosco; il tema principale è stata la riflessione sulla bellezza e l’importanza dell’oratorio; il luogo delle relazioni, dello stare insieme, il laboratorio dei talenti. Hanno presentato le loro testimonianze Vincenzo Cascino, cooperatore salesiano originario di Gela e Giuseppe Toscano originario di Pietraperzia e animatore da sempre. È stata una splendida occasione per i ragazzi del Centro Sicilia salesiano per stare insieme nell’attesa di vedersi in presenza quando sarà possibile.

Il 28, 29 e 30 gennaio è stato celebrato presso la Chiesa S. Maria di Gesù il triduo in preparazione alla festa, predicato da Don Giuseppe D’Aleo. Per consentire la più ampia partecipazione alle celebrazioni, dato il numero contingentato dei posti per le norme anticovid, è stata predisposta una diretta streaming sulla pagina dell’oratorio. Ogni giorno si è riflettuto su un aspetto della vita di Don Bosco e della Congregazione salesiana, attraverso delle scenette interpretate dal gruppo di teatro dell’oratorio. Dopo la lettura del Vangelo si focalizzava l’attenzione su una parola chiave, una per ogni giorno del triduo; la prima è stata “Sogno”, in seguito “Collaborazione”, “Solidarietà” e nel giorno della festa la parola “Insieme”. Il 31 gennaio, giorno della festa di S. Giovanni Bosco, durante la messa del mattino i bambini di Mazzarino, attraverso la lettura di una piccola preghiera, si sono affidati all’intercessione di Don Bosco. Durante le varie celebrazioni sono state coinvolte tutte le realtà dell’oratorio: la comunità delle suore, i bambini e gli educatori del doposcuola, gli animatori salesiani, gli educatori e gli atleti della PGS, gli exallievi e tutti i gruppi giovanili di Mazzarino che, attraverso la Consulta di Pastorale giovanile, hanno affidato all’intercessione di Don Bosco tutti i giovani mazzarinesi. Tutti i momenti della festa sono stati animati dalla Band dell’oratorio.
Abbiamo trascorso una settimana intensa, carica di incontri, giochi, formazione, celebrazioni, servizio!

Grazie Don Bosco per averci fatto incontrare, grazie per tutto quello che hai operato e continui ad operare nelle nostre vite e nel nostro paese attraverso i tuoi figli, i tuoi giovani!

Eugenio Bognanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli

Tweets del Papa

!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+"://platform.twitter.com/widgets.js";fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,"script","twitter-wjs");

Condividi l'articolo

Condividi quest’articolo con tutti i tuoi amici in modo che tutti possano conoscere le nostre attività.

Share on facebook
Share on twitter
Share on skype
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
X