«Che cosa cercate?»

Nei giorni di sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019, è ripartito l’itinerario del GR Ado, Gruppo di Ricerca rivolto a quegli adolescenti – che vanno dai 14 ai 18 anni – scelti dalle realtà salesiane di tutta la Sicilia. Si sono svolti in contemporanea due incontri di GR, quasi agli antipodi l’uno dall’altro: ad Alì Terme (ME) per la zona orientale, ad Alcamo (TP) per la zona occidentale. Nonostante la distanza geografica, l’obiettivo dei giovani partecipanti si è rivelato comune: ri-scoprire se stessi nella crescita personale, con Dio e con gli altri.

Il leitmotiv che ha accompagnato noi ragazzi, SdB, FMA e membri dell’equipe, in questo primo weekend trascorso insieme, è stato #andaronoevidero, tratto dal passo evangelico (Gv 1,35-42) che ha dato inizio alla formazione, tramite la lectio biblica e i successivi momenti di riflessione personale e condivisione in gruppi. L’altro momento formativo è stato la catechesi in stile salesiana di domenica 13, durante la quale abbiamo avuto la possibilità di approfondire i primi anni di vita di Madre Mazzarello, tramite la visione di stralci del film “Maìn – La casa della felicità” e degli spunti di riflessione, che sono stati poi oggetto del lavoro in gruppi.

Il tutto è stato intercalato da attimi di condivisione, un iniziale momento di “conoscenza” e la fraternità serale, che ha regalato, a partecipanti e organizzatori, un’opportunità per metterci in gioco e non mollare mai. Non è mancato l’aspetto religioso, fulcro dell’intero incontro, rappresentato dalla preghiera di vespri e lodi, l’adorazione eucaristica, il sacramento della riconciliazione e l’ultimo momento che ha coronato questo primo weekend di GR, la Celebrazione Eucaristica, celebrata da don Marcello Mazzeo nella zona orientale, e da don Domenico Luvarà in quella occidentale.

Questo primo appuntamento ha soltanto rappresentato la scintilla di un fuoco che crescerà col tempo e che va oltre i singoli weekend di GR. Questi, infatti, rappresentano un break dalla frenetica vita quotidiana, routine cui ritorneremo ogni volta con un proposito in più, un’ulteriore spinta verso la rifinitura di chi siamo veramente. Solo così potremo essere certi di aver maturato e vissuto a fondo quanto sperimentato in questo GR, così come nei passati e in quelli che vivremo nei prossimi mesi.

Giuditta Garufi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli

Madre Morano

Una donna dalla “ventata di novità” per un rilancio della Sicilia: Maddalena Morano Maddalena Morano, donna, madre,  fu una donna che ha portato in Sicilia

Leggi Tutto »

Festa della Beata Maddalena Morano

Messaggio dell’Ispettrice Carissimi membri delle Comunità Educanti, vi raggiungo in questo giorno in cui commemoriamo l’insigne figura di Madre Morano! E’ desiderio profondo del cuore

Leggi Tutto »

E NOI CHE RESTIAMO…

E noi che facciamo i conti con quel silenzio che viene dopo? Che restiamo paralizzati in quello spazio che ci appare di colpo vuoto? Quando

Leggi Tutto »

Tweets del Papa

!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+"://platform.twitter.com/widgets.js";fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,"script","twitter-wjs");

Condividi l'articolo

Condividi quest’articolo con tutti i tuoi amici in modo che tutti possano conoscere le nostre attività.

Share on facebook
Share on twitter
Share on skype
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
X