“Fate tutto quello che egli vi dirà” (Gv 2.5)

La giornata di oggi, illuminata da quanto, alle nozze di Cana, la Madre di Gesù dice ai servi: “Fate tutto quello che Egli vi dirà”, vede tutte le Capitolari disponibili a lasciarsi guidare da Lei nel vivere la “maternità” e a riscoprire la grande risorsa generativa della vocazione di FMA. Nella Celebrazione Eucaristica, presieduta da Don Enrico Frusteri – SDB, la Parola di Dio è tutta un invito alla conversione, ad un cambio di mentalità. Il Celebrante, pertanto, sottolinea l’importanza di imparare a saper leggere i segni dei tempi per dare risposte adeguate alle attese dei giovani di oggi, come hanno fatto Don Bosco, Madre Mazzarello e Madre Morano.   

L’incontro assembleare di oggi si presenta come dono prezioso, offre alle Capitolari l’opportunità di “riflessione, di ricerca e di confronto, per intraprendere con i giovani vie evangeliche di trasformazione generativa” (doc prepar al CGXXIV p11). Nella preghiera di inizio, si invoca la presenza dello Spirito Santo, perché ci renda capaci di saper accogliere le chiamate di Dio, certe della sua presenza trasformante che opera nella nostra storia. Ci si rivolge a Maria, donna del vino nuovo, perché ci aiuti a comprendere cio che manca per far nascere la gioia.

Introduce la giornata l’Ispettrice Sr Maria Pisciotta, la quale alla luce della Parola di Dio di oggi esorta, come il contadino della parabola, a saper accogliere la sterilità, ad attendere, a rispettare i tempi della maturazione e a mettere in atto tutti gli accorgimenti affinchè l’albero porti frutto.

La Regolatrice del Capitolo, sr Maria Ruta, presenta il lavoro che oggi spetta all’assemblea. L’orario della giornata viene modificato, a motivo di esigenze di revisione della struttura del Documento, sorte nell’assemblea di ieri pomeriggio. Dà la parola a Sr. Maria Trigila, la Segretaria, affinché presenti le modalità di lavoro.    Viene proposto il nuovo Documento organizzato secondo una metodologia che, nel  rispetto del senso dei contenuti di quello precedente, offre una struttura più chiara ed immediata. Si presentano le “sfide” più emergenti e si invita l’assemblea, nel lavoro dei gruppi, ad individuare, in coerenza ad esse, quelli che sono i “cammini” e le “scelte”.          

 Nel pomeriggio Sr Mariella Lo Turco e Sr Antonella Allegra presentano il Documento per la Riflessione sulla risignificazione del carisma nel nostro territorio. In tale Documento, a partire dalla Rifondazione del Carisma,  viene riportato il pensiero della Madre Yvonne che invita a continuare ad essere segni di speranza, ad intuire la direzione di futuro da intraprendere attraverso un serio discernimento. Si rende necessario, quindi, rifondare la nostra Ispettoria tramite una ripresa organizzativa ed una buona progettazione in collaborazione con istituzioni ed agenzie educative, con i membri della Famiglia Salesiana.

Vengono poi presentate le fasi del processo avviato e le tappe del cammino svolto per tale processo di risignificazione e di ridisegno. Per continuare il cammino, per studiare come ridefinire la nostra presenza sono stati evidnziati dei criteri, che hanno le loro radici carismatiche in Don Bosco e Madre Mazzarello, e incarnati da Maddalena Morano, in Sicilia, sin dalle origini  dell’Ispettoria.

Un cammino che va fatto nella gradualità e nel rispetto di ciascuno e con l’apporto di tutti, convinti che, come diceva P.P. Puglisi, “se ognuo fa qualcosa si può fare molto”

Segue una analisi sintetica della situazione dei territori distinti per provincia. Analisi che descrive il contesto sociale, i bisogni rilevati. Si apre un ampio dibattito per chiarimenti, sottolineature, interrogativi ed attenzioni da tenere presenti in vista di una equilibrata e qualificata presenza nel territorio.

Sr Antonella Allegra passa poi alla presentazione della scheda che orienta il lavoro nei gruppi sulla risignificazione: in essa andranno considerati ambienti educativi, territori-provincia, azioni prioritarie da intraprendere secondo le finalità carismatiche e i criteri organizzativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli

Madre Morano

Una donna dalla “ventata di novità” per un rilancio della Sicilia: Maddalena Morano Maddalena Morano, donna, madre,  fu una donna che ha portato in Sicilia

Leggi Tutto »

Festa della Beata Maddalena Morano

Messaggio dell’Ispettrice Carissimi membri delle Comunità Educanti, vi raggiungo in questo giorno in cui commemoriamo l’insigne figura di Madre Morano! E’ desiderio profondo del cuore

Leggi Tutto »

E NOI CHE RESTIAMO…

E noi che facciamo i conti con quel silenzio che viene dopo? Che restiamo paralizzati in quello spazio che ci appare di colpo vuoto? Quando

Leggi Tutto »

Tweets del Papa

!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+"://platform.twitter.com/widgets.js";fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,"script","twitter-wjs");

Condividi l'articolo

Condividi quest’articolo con tutti i tuoi amici in modo che tutti possano conoscere le nostre attività.

Share on facebook
Share on twitter
Share on skype
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
X