LA COMUNITA’ EDUCANTE VERSO BETLEMME CASA DEL PANE

Canalicchio – 15 dicembre 2019

E’ a Betlemme, “Casa del pane”, che la Comunità Educante dell’Istituto “San Giovanni Bosco” di Canalicchio Catania si è incontrata, domenica 15 dicembre, per procedere lungo un itinerario di fede che dal pane, nutrimento del corpo, conduce al Pane, l’Emmanuele, il Dio con noi.

Non mancava nessuno: gli alunni della Scuola, i ragazzi dell’Oratorio, gli atleti della Juvenilia, operatori volontari, genitori, insegnanti e, adorne della semplicità e del sorriso di Don Bosco, le Figlie di Maria Ausiliatrice, sostenute dall’Ispettrice e dalla Direttrice.

Un progetto e un cammino condivisi sono ingredienti fondamentali per la realizzazione del Progetto, della Storia che dà senso anche a questo Natale. E tutto è stato ideato, pensato, realizzato in un “insieme” che è un “noi” consolidato e promettente.

Ma quale il pellegrinaggio della Comunità Educante? Guidata dallo sguardo dolce e vigile delle Figlie di Maria Ausiliatrice, la Comunità ha vissuto e attraversato i luoghi – ricostruiti con fedeltà storica e documentaria – di Maria e Giuseppe;  gli stessi luoghi che sarebbero stati, e di fatto furono, di Gesù: la sinagoga, l’ “ufficio anagrafe” del censimento, la casetta-tipo betlemita con il suo umile arredo e il forno focolare domestico; per ritrovarsi poi riunita, complici le note dell’orchestra del Centro Don Bosco, a meditare la storia della salvezza che culmina nella croce.

La condivisione del pane, gesto carico delle suggestioni e del significato dello “spezzare il pane”, ha quindi aperto i presenti allo scambio, agli auguri, al sorriso, nella consapevolezza di essere pellegrini verso una meta, LA META.

La scelta di ritrovarsi alla vigilia della novena dell’Avvento non è stato uno tra i molteplici adempimenti da soddisfare, atto quasi dovuto nella moda delle parate più o meno riuscite e ritagliato tra gli asmatici impegni che il periodo impone.      E’ stata la scelta di vivere l’attesa con la trepidazione e la preparazione che un grande evento (quanto banalizzato dai social tale termine!) esige e richiede poiché ci interroga interpellandoci sui grandi perché dell’esistere che hanno una sola grande risposta: l’Incarnazione, la Croce, la Pasqua.

Maria Teresa Rizzo

Comunità Educante – Canalicchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli

Epifania

Come i Magi, anche noi in cammino. I Magi venivano da Oriente, un lungo viaggio intrapreso da questi sapienti ricercatori, che rimanda al grande viaggio

Leggi Tutto »

Un anno va, un altro arriva!

L’anno 2019 giunge  al capolinea! “Rendiamo grazie a Dio per l’anno che volge al termine, riconoscendo che tutto il bene è dono suo”. (Papa Francesco)

Leggi Tutto »

SE SOGNARE FA NATALE…

E sì, perché quest’anno gli auguri in Ispettoria, il 16 dicembre, si sono aperti con la più classica delle favole, Cenerentola, realizzata dai giovani, dalle

Leggi Tutto »

Tweets del Papa

!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+"://platform.twitter.com/widgets.js";fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,"script","twitter-wjs");

Condividi l'articolo

Condividi quest’articolo con tutti i tuoi amici in modo che tutti possano conoscere le nostre attività.

Share on facebook
Share on twitter
Share on skype
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
X