Menu

Intervista a Suor Antonella Allegra

  • Estate: tempo di vacanze, di viaggi, di riposo, ma nelle case delle Figlie di Maria Ausiliatrice  in che modo si vivono le “vacanze salesiane”?

Nella tradizione salesiana – come ci ha insegnato Don Bosco –  le vacanze si vivono cambiando attività ma rimanendo con i giovani e per i giovani e anche noi FMA di Sicilia proviamo a fare così. La scuola ha termine, le attività oratoriane, sportive e ricreative in genere si vestono con gli sfavillanti colori del GREST. Ecco le porte aprirsi ad accogliere uno stuolo di bambini, ragazzi, adolescenti e giovani, che  correndo da un cortile ad un altro li riempiono di gioia e di colore, ed ecco  la musica ed un vociare allegro con inni, grida di entusiasmo, tifo e sana competizione per far vincere la propria squadra e vivere insieme momenti di preghiera, riflessione su temi importanti che fanno crescere.  Creatività, impegno e responsabilità di tanti giovani: tutto  a servizio dei più piccoli.  Proprio per loro una grande macchina organizzativa inizia il viaggio estivo con momenti formativi, di preparazione delle varie attività, di spiritualità e in molti centri anche le famiglie spesso vengono coinvolte in serate particolari o nelle escursioni, gite e quant’altro. Così le FMA giovani e meno giovani trascorrono da metà Giugno al 2 Agosto le loro vacanze. Un bel viaggio in compagnia di tutta questa gente che scopre la bellezza di mettersi in gioco per vivere una bella storia dove tutti, a varie voci, diventano autori e protagonisti. Una vera officina di sinodalità e di missionarietà, un’opportunità per far conoscere meglio il Sistema Preventivo, non solo come metodo educativo ma come stile di vita, spiritualità che contraddistingue la nostra azione educativa.

Per alcune FMA anche nel mese di Agosto, almeno in parte, continuano le attività pastorali con i campi. Campo Leader, Campo animatori e Campo Lab: tanti ragazzi, adolescenti e giovani vivranno una ricca esperienza di fraternità, di condivisione e di spiritualità salesiana che li aiuterà a crescere per essere sempre più in movimento nel cammino della loro crescita umana e cristiana.

  • L’esperienza del GRuppo ESTivo: laboratorio di talenti per bambini, ragazzi e  animatori. In che modo questi mesi estivi possono aiutare la crescita dei nostri ragazzi?

Allegria, impegno e responsabilità, relazione con gli altri e con Dio, solidarietà e attenzione agli altri, cittadinanza attiva, servizio e dono sono elementi base che attraverso attività ricreative e formative, di confronto e dialogo aiutano sicuramente bambini, ragazzi ed animatori a crescere nel loro processo di sviluppo graduale ed integrale e a vivere un’ estate che fa la differenza.

Scoprire passo dopo passo la vita come dono meraviglioso da non trattenere per sé, ma i semi ricevuti, messi a frutto, diventano ricchezza per sé e per gli altri attraverso il protagonismo, il lavoro di squadra, la creatività e il miracolo della condivisione, non di beni materiali ma di ciò che si è. Ricercare insieme ai coetanei e agli animatori ed educatori vie per affrontare le fatiche quotidiane, le difficoltà relazionali, le paure che ci bloccano  attraverso varie esperienze concrete e sapere che in questo cammino non si è soli,  sicuramente aiuta a  vivere questo tempo estivo come opportunità di crescita, di riscoperta di se stessi e di capacità di mettersi in gioco. Per adolescenti e giovani è anche una possibilità di crescere nella dimensione del servizio e del dono (parole che non vanno tanto di moda in una società individualistica e autoreferenziale), di sentirsi parte viva di una comunità civile ed ecclesiale.  Sicuramente non sarà sempre tutto rose e fiori; Don Bosco ce lo ha detto chiaro nel sogno del Pergolato di rose;  raggiungere la meta è fatica, in alcuni momenti delusione, paura, incertezza ma occorre seminare il bene, occorre non arrendersi ma sperare.  Sono proprio loro i bambini, i ragazzi e i giovani capaci di costruire pietra dopo pietra, come se fosse un grande edificio, una fitta rete di relazioni autentiche, di accoglienza di ogni diversità, di solidarietà verso i più deboli, una società più civile a misura di uomo, una grande famiglia dove ci si vuol bene così come siamo. Può sembrare un sogno utopistico ma attraverso piccoli gesti, semplici esperienze, verità affrontate si possono dare opportunità e possibilità nuove.

  • Troppo spesso leggiamo notizie che presentano adolescenti e giovani intrappolati in uno stato di noia e di ozio che li porta a rinchiudersi in sé e a compiere a volte gesti estremi.

In che modo l’animazione salesiana e il servizio responsabile può aprire strade di speranza e futuro?

Per tanti adolescenti che vivono una forma di autoemarginazione o/e isolamento l’animazione salesiana vissuta come stile di vita e non come cose da fare, penso possa essere una marcia in più. Il primo passo è quello GxG cioè giovani per i giovani: alcuni giovani impegnati nei nostri ambienti che,  in uscita – come dice Papa Francesco –  siano di traino o gancio per questi adolescenti che tendono ad isolarsi. Il secondo passo è quello dell’ascolto e dell’accoglienza gioiosa di un ambiente e di una comunità: ciascuno possa sentirsi ascoltato e accolto così come è. Terzo passo è la forza del gruppo, cioè  scoprire così come in una grande o piccola orchestra l’armonia che  si crea grazie al suono di ogni singolo strumento; il quarto passo è mettersi in gioco facendo in modo che ciascuno sia protagonista  per scoprire i propri talenti e liberare la gioia del servizio.

  • Un augurio o un messaggio che vuoi lasciare ai lettori.

Il mio augurio e messaggio è quello di avere dei punti di riferimento da guardare, da ammirare ma non da imitare perché ognuno di noi è chiamato a lasciare a modo proprio il suo segno.

Guardiamo Don Bosco che, sin da ragazzo,  si è messo in gioco per attirare i ragazzi e comunicare loro una buona parola.

Guardiamo Madre Mazzarello che,  nel momento più difficile della sua vita, fragile e ammalata, si reinventa con la sua amica Petronilla  per aiutare le ragazze del suo paese.

Guardiamo a Maria che a Cana si accorge del disagio che da lì a poco poteva esserci  e mette in moto anche Gesù perché il vino della gioia non manchi ricordandoci che “il meglio deve sempre venire”.

Guardiamo a Gesù Maestro, capace di spogliarsi delle sue vesti,  di abbassarsi e piegarsi davanti ai suoi discepoli, per lavare i loro piedi, per essere dono per amore dinanzi a ciascuno, anche dinanzi a Giuda. Un amore così grande che si fa Servizio.

Guardiamo tanti giovani e meno giovani che vivono accanto a noi e con amore, impegno e il sorriso sul volto sono sempre a servizio per la vita degli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli

Ti immagini se…

“ Ti immagini se…” Cantavano così i Modà non molti anni fa nel brano Se si potesse non morire. È una canzone molto simile ad

Leggi Tutto »

GREST 2019

Ciao, siamo Lucia e Maria Cristina e siamo due animatrici dell’oratorio ‘Maria Ausiliatrice’ (conosciuto col nome di ‘San Benedetto’) di Acireale. Acireale è famosa soprattutto

Leggi Tutto »

La parola all’Ispettrice!

Carissimi tutti, è con gioia che vi rivolgo il mio caloroso saluto  in questa giornata in cui rilanciamo il nostro Sito FMA SICILIA: un’ottima opportunità

Leggi Tutto »

Il valore di crescere bene

ISTITUTO DON BOSCO di Messina L’Istituto Don Bosco opera nella città dal 1930, quando venne affidato, ancora in costruzione, alle Figlie di Maria Ausiliatrice da

Leggi Tutto »

Tweets del Papa

!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+"://platform.twitter.com/widgets.js";fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,"script","twitter-wjs");

Condividi l'articolo

Condividi quest’articolo con tutti i tuoi amici in modo che tutti possano conoscere le nostre attività.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su skype
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
X

Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i nostri servizii. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul tasto "Privacy Policy"

Chiudi